Chi sono

daniela-modHo conseguito nel 1999 il diploma universitario di fisioterapia presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Brescia, con la votazione di 110 e lode e nel 2003 la laurea in fisioterapia presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Verona.

Ho lavorato per diversi anni in cliniche riabilitative a Bolzano e a Peschiera del Garda (VR), occupandomi sia di pazienti neurologici che ortopedici e, fin da subito, è sorto in me il desiderio di approfondire ulteriormente le mie conoscenze. Ho sentito che, per un approccio più globale al paziente, avrei avuto bisogno di nuovi strumenti che mi permettessero di saper meglio ricercare la vera causa dei sintomi, spesso lontana dalla sede in cui si manifestano. Ho iniziato quindi il lungo percorso formativo osteopatico, conseguendo a pieni voti nel 2008 il Diploma di Osteopata presso il C.E.R.D.O. (Centre pour l’Etude, la Recherche et la Diffusion Osteopathiques).

Nel 2005, allo scopo di poter seguire i pazienti dedicando loro le attenzioni ed i tempi che reputo necessari, ho deciso di intraprendere la libera professione. Nello stesso anno sono diventata la responsabile del progetto di riabilitazione e osteopatia per l’Associazione Sclerosi Multipla di Bolzano.
Il desiderio di migliorare ed approfondire le mie conoscenze mi ha condotta a seguire, nel corso degli anni, vari post graduate ed aggiornamenti fra i quali: corso biennale (2011-2012) di “Osteopatia come medicina di terreno” tenuto dal C.I.O, incentrato sullo studio approfondito delle costituzioni e di come possano integrarsi con la visione osteopatica e la medicina tradizionale cinese; seminari di osteopatia pediatrica come il corso “Elementi di metodologia osteopatica nel trattamento del neonato e della prima infanzia” tenuto da P Sciomachen nel 2009; convegni sulla valutazione della dinamica occlusale

Nel 2011 ho iniziato l’appassionante esperienza della docenza, tenendo i seguenti corsi di aggiornamento accreditati ECM (educazione continua in medicina) per fisioterapisti e sanitari:

  • “Tecniche manuali per un approccio multisistemico alla cervicale” nel quale vengono affrontate le molteplici cause della cervicalgia, spesso lontane dalla sede algica, affiancando all’anatomia, alla fisiologia, alla biomeccanica e alla fisiopatologia tecniche manuali volte a valutare e a trattare le cause del sintomo;
  • “Cranio sacrale” nel quale insegno l’ascolto e la sincronizzazione con i ritmi biologici a favore di un processo di integrazione con le risorse innate e le intrinseche capacità di riequilibrio, riorganizzazione e integrazione. E’ un approccio olistico alla persona, la cui salute è direttamente connessa alla consapevolezza di sé, del proprio stile di vita e delle dinamiche del proprio ambiente.